Dockline Blog

Ritorna su Dockline

Come scegliere il motore per le barche da pesca a traina

La scelta del propulsore giusto migliora la capacità di bilanciare con precisione velocità e controllo dello sterzo

Come fare
Rätt båtmotor för trolling

Quando peschi a livello amatoriale o agonistico, la traina è una delle tecniche più efficaci per ottimizzare il tempo trascorso sull’acqua. La chiave per applicarla con successo è il controllo preciso dell’imbarcazione: la scelta del propulsore giusto per raggiungere questo obiettivo varia in base a velocità desiderata, esca utilizzata, zona di destinazione e dotazione del natante. Spesso il motore giusto ti aiuta a incrementare le chance di successo.

Il motore principale

La maggior parte delle barche da pesca sono dotate di un piccolo motore elettrico ausiliario che affianca il motore principale. Nonostante il motore elettrico ausiliario venga usato soprattutto per la pesca a traina, in presenza di condizioni meteorologiche estreme è possibile pescare con il motore principale.

Se pratichi la pesca a traina su una barca dotata di console (al contrario della configurazione con guida a barra), puoi intervenire sullo sterzo per spostarti molto rapidamente. Può anche essere una soluzione più sicura rispetto al motore ausiliario. La presenza di un forte vento che soffia su un elemento strutturale o su una costa rocciosa, può essere talvolta decisivo per finalizzare la cattura. Con il motore principale potrai allontanarti molto rapidamente.

Lo svantaggio principale di trainare con un motore potente è l’impossibilità di pescare a traina a velocità estremamente ridotte. Ad esempio, con un fuoribordo Verado da 300 hp puoi pescare a traina a sole 2,5 miglia all’ora con il mare calmo, e persino un po’ più lentamente se procedi controvento o controcorrente.

Nonostante questo, non dovresti esitare ad usare il motore principale per pescare a traina. Se stai equipaggiando un natante e non prevedi di installare un motore ausiliario,dovresti prendere in considerazione un modello di motore principale con funzionalità di serie oppure optional in grado di migliorare le performance durante la pesca a traina.  

Per fare un esempio, un motore Verado è dotato di tecnologie all’avanguardia che isolano il rumore e le vibrazioni del motore, riducendo così il rischio di spaventare i pesci. Infine, i comandi Digital Throttle & Shift assicurano cambiate fluide e senza sforzo in caso di interventi ripetuti sull’acceleratore. Analogamente, la gamma di tecnologie digitali Mercury SmartCraft® è compatibile con la maggior parte dei motori Mercury a partire da 40 hp, e comprende soluzioni utili quali Troll Control, che blocca il regime del motore e consente di regolarlo a intervalli di 10 giri al minuto.

Motori elettrici ausiliari

Un motore elettrico ausiliario è un piccolo fuoribordo montato accanto al motore principale. È considerato uno strumento essenziale per pescare a traina con la maggioranza dei natanti con carena a V profondo e con lunghezze superiori a circa 17 piedi (5 m), in base al peso e alla larghezza.

Una configurazione comune prevede un motore elettrico ausiliario come il nostro fuoribordo Mercury EFI ProKicker da 15 hp collegato al motore principale tramite una barra di accoppiamento, in modo che il volante sulla console consenta di sterzare entrambi i motori. Un secondo acceleratore remoto dedicato esclusivamente al motore elettrico controlla la velocità. La versatilità del motore elettrico ausiliario è alla base di questa configurazione, adatta a ogni condizione eccetto quelle estreme.

Nonostante il motore ausiliario non sia allineato (al centro dello specchio di poppa), grazie ad un acceleratore separato potrai sempre avere il massimo controllo, in quanto ti consentirà di accelerare durante le virate.

Vale la pena notare che molti pescatori preferiscono un motore elettrico ausiliario con guida a barra, poiché questa consente cambiamenti di direzione istantanei. La barra è anche una soluzione molto efficace per la pesca a traina lenta su traiettorie precise.

Motori elettrici montati a prua

Il motore elettrico montato a prua ideale per la pesca a traina è dotato di uno sterzo elettrico che consente di bloccare la direzione e regolarla a piacimento. L’ideale sarebbe anche avere un telecomando senza fili che ti permetta di pescare a poppa mantenendo il pieno controllo.

Alcuni motori da traina elettrici comprendono un GPS integrato, che “ancora digitalmente” la barca e mantiene la direzione o blocca la velocità.

Questo motore montato a prua può essere utilizzato in abbinamento con un motore elettrico. Il motore elettrico ausiliario fornisce una spinta costante, mentre il motore montato a prua viene utilizzato per virare e contrastare i venti trasversali o la corrente.

Altre tipologie di motori

Nonostante i motori elettrici montati sullo specchio di poppa siano sempre meno comuni per via dell’evoluzione dei propulsori montati a prua, sono ancora ottimi per la traina alle basse velocità su barche con sterzo a barra sprovviste di motori elettrici ausiliari. È possibile acquistare uno di questi motori con un risparmio considerevole rispetto a quelli montati a prua con tecnologia wireless.

Tuttavia, è anche vero che i moderni motori elettrici di fascia alta dotati di GPS offrono altri vantaggi in cambio del loro prezzo. Alcuni modelli possono essere collegati a un display multifunzione (MFD) per operare in sinergia con il plotter cartografico del display. Ad esempio, il MotorGuide Xi5 con GPS Pinpoint® può essere collegato a un display Lowrance®, Simrad® o Mercury VesselView® compatibile tramite un Kit Gateway Pinpoint. Una volta collegati, dal MFD è possibile impostare la velocità e la direzione del motore elettrico al fine di pescare lungo la rotta e la direzione desiderata, oppure per dirigersi verso punti di navigazione preimpostati sulla mappa.

Nella pesca a traina un solo propulsore potrebbe essere sufficiente, tuttavia combinando varie opzioni amplierai lo spettro di possibilità e spesso incrementerai le chance di successo.

 

Ritorna su Dockline
http://www.mercurymarine.com/it/it/dockline/how-to-power-your-boat-for-trolling/