Dockline Blog

Ritorna su Dockline

Lavaggio di un motore fuoribordo

L’importanza di lavare il fuoribordo per diportisti d’acqua dolce e salata

Come fare

La maggior parte dei diportisti sa che, dopo aver navigato in acqua salmastra, lavare un fuoribordo con acqua dolce è una procedura essenziale. In caso contrario, i passaggi dell’acqua all’interno del motore potrebbero corrodersi, compromettendo il sistema di raffreddamento e riducendo la durata utile del motore.

Ad ogni modo, non tutti capiscono che è buona norma lavare il fuoribordo anche dopo le uscite in acqua dolce. Perché? Se l’acqua è torbida - o, ad esempio, se il piede tocca il fondale - ci si può ritrovare con fango, alghe e altri detriti intrappolati negli stretti passaggi dell’acqua, che impediranno al tuo motore di raffreddarsi con efficienza. Inoltre, un motore non lavato può causare un passaggio accidentale di specie invasive da una massa d’acqua a un’altra.

La buona notizia è che il lavaggio con acqua dolce è una pratica semplice che richiede solo pochi minuti. Nel momento in cui finisci di scaricare il frigo e l’attrezzatura da pesca, il tuo motore sarà già lindo e pulito, pronto per essere riposto fino alla tua prossima uscita.

Ecco come fare! 

  1. Il tuo fuoribordo deve trovarsi in posizione operativa o inclinato.
  2. Scollega il raccordo di lavaggio. Spesso si trova sul lato del fuoribordo. In caso contrario, consulta il manuale utente per individuare il raccordo di lavaggio.
  3. Inserisci un tubo per l’acqua nel raccordo di lavaggio.
  4. Apri l’acqua e lasciala scorrere per circa 15 minuti. Ora l’acqua scorre attraverso il fuoribordo, lavando via tutti i detriti che si sono accumulati nel motore.
  5. Chiudi l’acqua e stacca il tubo.
  6. Ecco fatto, ora puoi ripartire!

 

Lavaggio di un motore fuoribordo
Ritorna su Dockline
http://www.mercurymarine.com/it/it/dockline/how-to-flush-your-outboard/