Dockline Blog

Ritorna su Dockline

“L'Arte Riciclata” di Maurizio Baccili in mostra al Salone Nautico di Genova

I motori Mercury Marine collegati allo specchio di poppa di un'imbarcazione uniscono stile e funzionalità, ma Mercury ha ispiranto un altro tipo di arte moderna.

Lasciati ispirare
“L'Arte Riciclata” di Maurizio Baccili in mostra al Salone Nautico di Genova

Il pittore e scultore Maurizio Baccili mette passione e creatività in opere d'arte realizzate con un materiale piuttosto insolito: i cartoni dei motori marini. L'artista di Viareggio, con sede in Italia, sarà al Salone Nautico di Genova, esponendo molti pezzi della sua collezione.

Chi è Maurizio Baccili?

Fin da piccolo Maurizio è stato a contatto con l’arte. Suo nonno, un pittore, si prendeva cura di lui nel suo studio quando i suoi genitori erano entrambi al lavoro. Non è una sorpresa che Maurizio abbia seguito le orme del nonno in un mondo che ogni bambino sogna.
Dice: “La mia famiglia aveva un piccolo albergo, un luogo turistico. In estate, quando eravamo molto occupati ed io ero piccolo, mi mandavano da mio nonno con tele, pennelli e pittura, ed è così che ho iniziato a dipingere".
Mentre il suo viaggio artistico lo ha portato nel mondo della scultura in cera, ora è tornato alla sua passione per la pittura. Ama lavorare con vinile e acrilico, ma la sua particolarità è la finitura opaca.

L'ispirazione per la collezione “Riciclartisticamente”

E’ un percorso di convenienza e di coscienza ambientale che ha portato Maurizio a iniziare a creare le sue meravigliose opere d'arte nella collezione Riciclartisticamente, o Arte Riciclata.

Dal suo studio d'arte di Viareggio, Maurizio si affaccia sui cantieri navali dove i motori Mercury sono sempre in vista. Gli imballi di questi motori sono molto voluminosi e, nonostante siano realizzati in cartone riciclabile e legno, i pannelli sono grandi e ingombranti.

Maurizio ricorda: “Il mio studio d'arte è proprio nel mezzo dei cantieri navali, proprio di fronte al mio studio ci sono molti fornitori per i cantieri navali tra cui il rivenditore locale Mercury. Spesso li vedevo scartare fiancate e pezzi di cartone dai motori. Li hanno riciclati, ma ho sempre sentito le persone che li raccoglievano lamentarsi del fatto che fossero pezzi molto grandi, quindi ho detto: "Li prendo!"

Poi, l'ispirazione è arrivata. Piuttosto che rivestire i pannelli di bianco e usarli come una "tela" vuota, Maurizio ha deciso di lavorare con gli elementi che facevano parte dell’imballo stesso: etichette di spedizione, immagini e il logo Mercury, per esempio.

“Invece di cancellare semplicemente tutto quello che c'è presente sull’imballo, dovrei provare a incorporarlo in un dipinto. Ho scelto di incorporare e utilizzare per esempio il cartellino di spedizione e qualsiasi altra cosa appartenente a Mercury. In questo modo è come se il dipinto fosse fatto “quattromani”, ovvero con quattro mani; due da me e due da Mercury».

I risultati sono unici e intriganti con una connessione organica tra i materiali originali e l'olio o il vinile su cui si trova.

Come Mercury entra in contatto con Maurizio

Crescere vicino ai cantieri navali e guardare i motori Mercury Marine ha creato ben presto un legame. Tuttavia, è stata la bellezza semplicistica della confezione di Mercury che ha attirato per la prima volta l'occhio attento di Maurizio per l'arte. Gli imballi sostenibili in legno e cartone toccano il suo tasto dolente.

Mercury è da tempo impegnata nell'efficienza energetica e nella responsabilità ambientale, ottenendo anche una designazione "Zero Waste to Landfill" nella distribuzione, e l'arte di Maurizio è un altro modo nuovo e ancora più creativo di mostrare questo impegno.

Dopo aver concettualizzato la collezione Riciclartisticamente, Maurizio si è unito a Mercury per mettere in mostra la sua arte.

"Ho pensato che Mercury avrebbe apprezzato le mie idee in quanto sembrano essere molto consapevoli o dediti alla sostenibilità." Maurizio ricorda con una risata: "Ho parlato prima con il rivenditore locale, poi con la filiale italiana, poi ho inviato messaggi e immagini a tutti su LinkedIn con Mercury Marine nel loro profilo”.

Dopo quattro mesi, la responsabile del marketing lo contatta e nasce l'idea di allestire alcune opere in un “collage” Mercury presso lo stand del Salone Nautico di Genova.

Maurizio Baccili al Salone Nautico di Genova

Uno dei saloni nautici più famosi e influenti del mondo, il Salone Nautico di Genova, si svolge dal 16 al 21 settembre 2021 e l'arte di Maurizio sarà protagonista presso lo stand Mercury.

I colori e i motivi audaci su cartone, compensato e collage riflettono con orgoglio il motto di Mercury : "Alla massima velocità senza dimenticare l'ecosostenibilità". Non solo i partecipanti potranno vedere e acquistare opere d'arte, ma Maurizio Baccili sarà al Salone Nautico di Genova per interagire con gli spettatori e spiegare le opere in dettaglio.

Ritorna su Dockline
http://www.mercurymarine.com/it/europe/dockline/the-recycled-art-of-maurizio-baccili/